Master Group Sport Volley Cup A1: risultati, tabellini, classifiche

Master Group Sport Volley Cup: Conegliano rimonta da 0-2 a Bergamo, la vetta è a -4. Frosinone super, 3-0 a Modena e mezza salvezza. A Novara il derby

L’Imoco Volley Conegliano è la protagonista della 18^ giornata della Master Group Sport Volley Cup. La pantere di Marco Gaspari rimontano da 0-2 sul campo della Foppapedretti Bergamo e con i due punti conquistati si portano a -4 dalla capolista Rebecchi Nordmeccanica Piacenza che osservava il turno di riposo, proprio alla vigilia dello scontro diretto tra le due. Si ferma bruscamente la Liu Jo Modena, caduta 0-3 a Frosinone: risultato di vitale importante per l’IHF Volley, che a +5 sull’ultima posizione si costruisce un margine rassicurante per la salvezza.

Emozioni e adrenalina al PalAmico di Castelletto Ticino, il derby piemontese se lo aggiudica l’Igor Gorgonzola Novara, che ha la meglio sull’Openjobmetis Ornavasso per 3-2. Infine prosegue il cammino di crescita la Pomì Casalmaggiore, che supera 3-0 la Banca di Forlì, inguaiandola.

FOPPAPEDRETTI BERGAMO – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 2-3 (25-22, 25-17, 16-25, 22-25, 12-15)
Con una grande rimonta l’Imoco Volley Conegliano stende la Foppapedretti Bergamo e mette al sicuro il secondo posto in classifica. Grazie al 3-2 ottenuto in un infuocato PalaNorda, nono successo consecutivo in Campionato, le pantere salgono a 38 punti, a -4 dalla capolista Rebecchi Nordmeccanica Piacenza e a +5 proprio sulle orobiche. E sabato prossimo, nell’anticipo in diretta su Rai Sport 1, sarà sfida sensazionale al PalaVerde tra le prime due della classe.

Facile definire il duello come un match dalle due facce. Quella grintosa e sicura delle rossoblù nei primi due set, soprattutto nel secondo. E quella lucida e risoluta delle gialloblù dal terzo in poi. Nel primo parziale la Foppapedretti è capace di risalire dal 19-21 al 25-22 sfruttando un errore di Nikolova e mostrando una strepitosa Stufi. Il muro delle padrone di casa è a tratti insuperabile (20 block-in il dato finale, 8 solo di Folie) e innervosisce Fiorin e l’opposta bulgara. La spinta delle centrali trevigiane e una regia più varia di Lloyd spostano l’ago della bilancia.

Il tie-break è particolarmente emozionante. Un errore di Loda spedisce l’Imoco Volley sull’8-4. Smutna spinge il servizio su Barcellini e ne ricava i punti dell’aggancio. Addirittura sorpasso con l’attacco di Blagojevic su 10-9. La stessa serba, però, si fa stampare due volte da Lloyd e le pantere volano 13-11. Sul 13-12, la palleggiatrice statunitense inventa un tocco di seconda su ricezione imperfetta e procura due match point. E’ sufficiente il primo, muro di Barazza, a decretare il successo delle ospiti, al termine di una partita di altissimo livello.

BANCA DI FORLI’ – POMI’ CASALMAGGIORE 0-3 (16-25, 21-25, 20-25)
La Banca di Forlì cede 3-0 alla Pomì Casalmaggiore al Villa Romiti e, alla luce del successo dell’IHF Volley Frosinone, complica terribilmente il proprio piano salvezza. Le rosa al contrario, grazie alla terza vittoria consecutiva, rinsaldano ulteriormente la settima posizione in classifica, più vicine a chi le precede che non a chi le segue. E registrano l’esordio, seppur per pochi scambi, di Tai Aguero.

La squadra romagnola non riesce a trovare la ricetta giusta per disinnescare le casalasche. Coach Marone le prova tutte, ma le aquile inseguono per tutto il match senza quasi mai mettere la testa davanti. Anche nel terzo set, rientrate dal 14-17 al 17-17, subiscono un nuovo parziale di 0-5 firmato da Zago e soccombono. La capitana Lipicer è la top scorer tra le ospiti con 14 punti e il 61% di rendimento offensivo, in doppia cifra Gennari (13), Stevanovic e Zago (11 a testa). Per la serba anche 4 muri che la mantengono in prima posizione nella speciale classifica della Master Group Sport Volley Cup.

In casa Forlì, deficitaria nelle bocche da fuoco Spelman e Petrovikj e poco presente in difesa, da salvare la prestazione di Pinedo, che sigla 15 punti in un set e mezzo: “Faccio fatica a leggere la partita e trovare il motivo per cui non siamo mai riuscite a giocarcela come avevamo invece fatto negli ultimi incontri – afferma la centrale Borgogno -. Oggi abbiamo fatto anche troppo fatica in difesa perché non riusciamo mai a capitalizzare quello che tocchiamo a muro. Gli altri difendono e contrattaccano, noi mai”. Soddisfatta Lipicer, che l’anno scorso vestiva la maglia della Volley 2002: “Quella con Forlì non era una partita facile, giocare contro formazioni che non hanno niente da perdere e forzano tutti i colpi a volte può creare problemi anche quando si è in possesso di mezzi tecnici e qualità superiori. Brave noi a giocare sempre a testa alta, concentrate e a non abbassare il ritmo adeguandoci al gioco delle avversarie. Possiamo fare ancora meglio e in vista delle prossime gare ma soprattutto della post season sono certa che alzeremo l’asticella del nostro gioco”.

OPENJOBMETIS ORNAVASSO – IGOR GORGONZOLA NOVARA 2-3 (22-25, 25-17, 13-25, 25-15, 10-15)
Al termine di una partita strana, dai repentini capovolgimenti di fronte, la Igor Gorgonzola Novara si aggiudica per 3-2 il derby con l’Openjobmetis Ornavasso, disputato al PalAmico di Castelletto Ticino di fronte a 1600 spettatori. I due punti ottenuti in trasferta, permettono alle azzurre di raggiungere – ma non di scavalcare per il peggior conto di vittorie/sconfitte – Busto Arsizio al quinto posto. E non è male nemmeno il punto per le giallonere, che si portano a +3 sul confine dei Play Off Scudetto.

Pedullà punta su Murphy opposta con Vanzurova in panchina, mentre Bellano si affida a Tasca al centro insieme a Chirichella. La statunitense si accende a intermittenza, mentre la bergamasca per tutta la partita si mostra utile in attacco (90% di realizzazione) e a muro. Il primo set è il più equilibrato, con Casillo e Rosso a negare i tentativi di rientro delle api (25-22). Quindi nei successivi tre, c’è una squadra che va velocemente in fuga e un’altra che fatica a mantenere la scia. Nel secondo Ornavasso sforna un parziale di 6-0 sulla battuta di Signorile e sale 10-3, nel terzo partenza a razzo delle azzurre (0-6) e 4 ace consecutivi di Lombardo fino al 5-17. Ugualmente nel quarto, il turno al servizio di Chirichella spinge le ossolane dal 5-3 al 14-4.

Il tie-break premia Novara, più precisa e atleticamente più fresca. Murphy, di nuovo titolare, e Milos realizzano i punti importanti. Logan Tom (15 punti totali) prova la disperata rimonta, ma l’errore di Ikic regala il successo alle ospiti. Che così tornano a fare festa al PalAmico, lo stesso palazzetto in cui poco meno di un anno avevano celebrato la promozione in Serie A1.

IHF VOLLEY FROSINONE – LIU JO MODENA 3-0 (25-19, 25-13, 25-16)
Sono tre punti che possono valere la salvezza quelli conquistati dall’IHF Volley Frosinone contro la Liu Jo Modena. Il secco 3-0 con cui le bianconere battono le emiliane vale il +5 sull’ultimo posto occupato dalla Banca di Forlì, lo scontro diretto in programma fra una settimana – peraltro da giocare in casa – fa meno paura. Ai meriti delle ciociare si somma l’incredibile sequenza di infortuni che ha colpito negli ultimi giorni la Liu Jo: fuori causa Fabris per tonsillite, Heyrman per mal di schiena, Ruseva non al meglio per un problema al quadricipite. In più, come se non bastasse, nel corso del secondo set Paola Cardullo – che aveva cominciato in panchina per un dolore al ginocchio – si scontra fortuitamente con Piccinini e deve abbandonare il campo.

L’emergenza in casa modenese non toglie che l’approccio alla gara da parte delle padrone di casa è decisamente migliore. Gioli è un tornado che scaglia a terra ogni pallone che passa, Astarita e Angeloni ricevono e attaccano con buone percentuali, il muro funziona benissimo (12 in tre set). Mentre Modena, come sottolinea coach Chiappafreddo, è timorosa e si lascia affondare con troppa facilità: “Abbiamo dovuto far fronte a tanti infortuni, perciò abbiamo anche dovuto lavorare per mettere in campo un sestetto nuovo che, però, ha giocato con il freno a mano tirato. Avremmo dovuto spingere il più possibile, ma non lo abbiamo fatto poi ci siamo trovati costretti a cambiare nuovamente quando ho inserito Cardullo che dopo poco si è fatta male. A quel punto ho pensato di rinforzare la ricezione spostando Rousseaux nel ruolo di opposta, ma non è bastato”.

La Liu Jo resta al quarto posto con 31 punti, due in più di Busto Arsizio. E domenica, al PalaPanini, sarà proprio la Unendo Yamamay l’avversaria delle emiliane.

Master Group Sport Volley Cup: i risultati della 18^ giornata
Foppapedretti Bergamo – Imoco Volley Conegliano 2-3 (25-22, 25-17, 16-25, 22-25, 12-15)
Unendo Yamamay Busto Arsizio – Robur Tiboni Urbino 3-1 (25-19, 25-15, 17-25, 25-19)
Banca di Forlì – Pomì Casalmaggiore 0-3 (16-25, 21-25, 20-25)
Openjobmetis Ornavasso – Igor Gorgonzola Novara 2-3 (22-25, 25-17, 13-25, 25-15, 10-15)
IHF Volley Frosinone – Liu Jo Modena 3-0 (25-19, 25-13, 25-16)
Riposa: Rebecchi Nordmeccanica Piacenza

Master Group Sport Volley Cup: la classifica
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 42, Imoco Volley Conegliano 38, Foppapedretti Bergamo 33, Liu Jo Modena 31, Unendo Yamamay Busto Arsizio 29, Igor Gorgonzola Volley Novara 29, Pomì Casalmaggiore 24, Openjobmetis Ornavasso 17, Robur Tiboni Urbino 14, Ihf Volley Frosinone 9, Banca Di Forlì 4.

Master Group Sport Volley Cup: i tabellini
FOPPAPEDRETTI BERGAMO – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 2-3 (25-22, 25-17, 16-25, 22-25, 12-15)
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Klisura, Stufi 13, Bruno, Loda 11, Weiss, Blagojevic 13, Merlo (L), Folie 15, Diouf 19, Smutna 3, Sylla 3. Non entrate Melandri. All. Lavarini.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Lloyd 8, Gibbemeyer 13, Fiorin 7, Donà, De Gennaro (L), Nikolova 19, Bechis, Barcellini 11, Tirozzi, Barazza 9. Non entrate Daminato, Kauffeldt, Calloni. All. Gaspari.
ARBITRI: Zucca, Cappello.
NOTE – Spettatori 2100, durata set: 26′, 29′, 27′, 30′, 19′; tot: 131′.

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO – ROBUR TIBONI URBINO 3-1 (25-19, 25-15, 17-25, 25-19)
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Ortolani 20, Garzaro 6, Bianchini 3, Michel 4, Leonardi (L), Marcon 4, Spirito, Buijs 16, Arrighetti 17, Wolosz 3. Non entrate Sloetjes, Petrucci. All. Parisi.
ROBUR TIBONI URBINO: Carocci (L), Giombetti, Zecchin, Negrini 8, Thibeault 10, Santini 14, Escobar, Kostic 12, Brcic 5, Leggs 10. Non entrate Casoli, Guidi. All. Micoli.
ARBITRI: Zanussi, Ravallese.
NOTE – Spettatori 3600, durata set: 27′, 27′, 26′, 27′; tot: 107′.

BANCA DI FORLI’ – POMì CASALMAGGIORE 0-3 (16-25, 21-25, 20-25)
BANCA DI FORLì: Ventura 7, Petrovikj 4, Roani, Spelman 2, Piolanti 6, Coriani (L), Pincerato 2, Zardo (L), Borgogno 5, Arrechea Montano 6, Pinedo 15. Non entrate Lamprinidou, Rosso. All. Marone.
POMì CASALMAGGIORE: Aguero, Olivotto, Sirressi (L), Gennari 13, Aguirre Perdomo 9, Lipicer Samec 14, Camera 1, Zago 11, Stevanovic 11, Grazietti 2. Non entrate Bacchi, Quiligotti, Agrifoglio. All. Beltrami.
ARBITRI: Sessolo, Piubelli.
NOTE – Spettatori 500, durata set: 21′, 25′, 24′; tot: 70′.

OPENJOBMETIS ORNAVASSO – IGOR GORGONZOLA NOVARA 2-3 (22-25, 25-17, 13-25, 25-15, 10-15)
OPENJOBMETIS ORNAVASSO: Pisani, Ghilardi (L), Ikic 13, Tasca 12, Muresan 20, Montano Lucumi 1, Signorile 2, Tom 15, Chirichella 11. Non entrate Bacciottini, Gloder, Prsa. All. Bellano.
IGOR GORGONZOLA NOVARA: Casillo 6, Paris (L), Rosso 20, Tokarska, Kim 1, Lombardo 15, Milos 12, Vanzurova 11, Alberti (L), Mollers 1, Murphy 11. Non entrate Manfredini. All. Pedullà.
ARBITRI: Genna, Fretta.
NOTE – Spettatori 1600, durata set: 25′, 26′, 22′, 24′, 30′; tot: 127′.

IHF VOLLEY FROSINONE – LIU • JO MODENA 3-0 (25-19, 25-13, 25-16)
IHF VOLLEY FROSINONE: Frigo 4, Bonciani, Astarita 12, Agostinetto 4, Spataro 4, Angeloni 10, Biccheri, Gioli 25, Ruzzini (L). Non entrate Percan, Kidder, Vico. All. Martinez.
LIU • JO MODENA: Rousseaux 9, Perinelli 2, Paggi 5, Andjelic 5, Petrachi (L), Cardullo (L), Ruseva 8, Piccinini 4, Maruotti 1, Rondon 3. Non entrate Heyrman, Prandi, Crisanti. All. Chiappafreddo.
ARBITRI: Venturi, Pristerà.
NOTE – Spettatori 700, durata set: 22′, 22′, 22′; tot: 66′.

Master Group Sport Volley Cup: il prossimo turno (domenica 23 marzo, ore 18.00)
Imoco Volley Conegliano – Rebecchi Nordmeccanica Piacenza sabato 22 marzo, ore 20.30 DIRETTA RAI SPORT 1
Robur Tiboni Urbino – Foppapedretti Bergamo
Liu Jo Modena – Unendo Yamamay Busto Arsizio DIRETTA SPORTUBE 2
IHF Volley Frosinone – Banca di Forlì
Pomì Casalmaggiore – Openjobmetis Ornavasso
Riposa: Igor Gorgonzola Novara

Fonte: Lega Pallavolo Serie A Femminile