Unendo Yamamay Busto Arsizio: un punto da Modena

La Unendo Yamamay Busto Arsizio porta a casa da Modena un punto e tanto amaro in bocca per una gara ben giocata e che sembrava indirizzata al meglio, ma alla fine persa per 3-2.

La squadra di Parisi, in campo con Marcon, recuperata in extremis, è stata avanti due volte (0-1 con un’ottima Buijs, 1-2 grazie ad Ortolani ed al ritrovato muro), giocando con personalità e qualità anche nel secondo parziale perso ai vantaggi. Le farfalle hanno provato a chiudere la partita nel quarto, ma la croata Fabris ha spezzato l’equilibrio nella fase conclusiva allungando il match al tie-break, set nel quale la UYBA è partita male e non è riuscita a recuperare l’iniziale svantaggio.

La Liu-Jo ha sfoderato tutte le proprie forti individualità, puntando tanto su Piccinini e Fabris (19 punti a testa), ma trovando un contributo importante anche diRousseaux (18) e Heyrman (16 ed MVP del match). Per la formazione di Carlo Parisi la gara è da considerarsi positiva in tutti i reparti, con l’attacco che ha chiuso con un buon 46% (Ortolani top scorer 23 punti e 50%, Buijs 21 e 47%, Arrighetti 20 e 58%), ma assai deficitario nel contrattacco, che non ha saputo capitalizzare il lavoro fatto dal muro-difesa, subendo ben 13 muri (20 in totale per la Liu-Jo).

La Unendo Yamamay rimane quinta in classifica, ora con 30 punti, Modena consolida il quarto posto portandosi a quota 33. Da segnalare l’ingresso in campo di Lonneke Sloetjes, all’esordio assoluto in maglia biancorossa. L’olandese è stata chiamata da Parisi nel secondo set sul 25-25 e nel corso del tie-break per alzare il muro biancorosso.

Sala stampa (guarda il video sulla pagina ufficiale UYBA di Google+ http://gplus.to/uyba):

Fabris: ‘Siamo state unite nei momenti importanti contro una buona squadra come Busto Arsizio. Una vittoria importante per il finale di stagione. Il nostro muro-difesa è stato ottimo’.

Ortolani: ‘E’ stata una grande partita, sapevamo che Modena, soprattutto in casa, è una formazione molto solida. Abbiamo lottato punto a punto, ma nei momenti importanti abbiamo fatto errori e potevamo fare meglio. Nell’ultimo set siamo partite male e non siamo riuscite a recuperare’.

Paggi: ‘Abbiamo lavorato benissimo con il muro difesa, brave e concentrate sul loro gioco e su quello che dovevamo fare. Vittoria importante per il morale e per la nostra fiducia’.

Parisi: ‘Oggi abbiamo fatto un’ottima partita, ma ci e’ mancato il contrattacco. Modena ha lavorato come sapevamo avrebbe fatto con il muro difesa, ma su 20 muri subiti (13 su contrattacco, loro solo 3) qualche responsabilità ce l’abbiamo. Non abbiamo sfruttato moltissime occasioni che il nostro muro-difesa si era guadagnato. Lavoriamo tanto sul contrattacco, è un peccato. Per il resto sono contento di tutto, compreso l’atteggiamento: la squadra è stata tonica e presente fino alla fine’.

Chiappafreddo: ‘La squadra ha ritrovato se stessa, ha lottato su ogni palla, sorretta da un grande pubblico. Per la UYBA un’ottima partita, ma noi abbiamo messo qualcosa in più. Siamo sempre stati attaccate alla gara, le giocatrici hanno saputo aiutarsi tra di loro. Perinelli è stata molto presente, e ha giocato con gran carattere’


La gara in pillole
: Carlo Parisi inizia con Wolosz – Ortolani, Garzaro – Arrighetti, Marcon – Buijs, Leonardi libero. Chiappafreddo risponde con Rondon – Fabris, Heyrman – Paggi, Piccinini – Rousseaux, Perinelli libero.

Primo set: l’avvio è equilibrato, con Ortolani e Garzaro che iniziano bene, mentre per la Liu Jo Rousseaux è la più positiva, anche al servizio (5-6); Marcon e Garzaro ottengono il 7-9, Buijs allunga (8-11), due muri di Modena ristabiliscono l’equilibrio (10-11), Ortolani (5 punti, 40%) fa suonare il 10-12. Buijs non sbaglia da posto 4 (12-14), serve bene e constente ad Arrighetti di trasformare in punto il 12-15 (tempo Chiappafreddo). Buijs (6 punti nel set, 75%) in pipe firma anche il 13-16, Garzaro (due volte) e Marcon confermano il gap (16-19), Bianchini (dentro per la battuta) serve bene e Ortolani e Arrighetti possono allungare (16-21). Nel finale Ortolani realizza l’ace che fa interrompere ancora il gioco a Chiappafreddo (17-23), Arrighetti chiude 19-25.

Secondo set: la Unendo Yamamay recupera subito l’iniziale svantaggio e supera con Ortolani (6-7); Piccinini a muro sorpassa a sua volta (8-7), Rousseaux conferma le buone indicazioni del primo set e tiene avanti Modena (10-9), Arrighetti (5 punti nel set) e Ortolani (5, 50%) conducono le farfalle all’11-12 del tempo tecnico. Arrighetti mura Piccinini ed è 12-13, ma l’equilibrio non si spezza (16-15 Rousseaux); Paggi a muro fa saltare due volte il palazzetto (19-18), un nuovo muro di Heyrman fa chiamare tempo a Parisi (21-20). Wolosz realizza l’ace del 21-22 (time-out Liu Jo), ma a sua volta Fabris realizza il servizio del 23-22, Ortolani pareggia (23-23). Nel finale la Liu Jo spreca con due errori al servizio due set-ball (25-25 dentro Sloetjes ad alzare il muro), Arrighetti annulla la terza palla game (26-26), ma poi decidono l’errore di Spirito al servizio e l’attacco di Piccinini (28-26).

Terzo set: Piccinini prova subito a lanciare la Liu Jo (4-2), Ma Buijs e Ortolani rimettono a breve il set sui binari dell’equilibrio (7-7), con l’opposto biancorosso che mura il 7-8; Arrighetti fa 10-10, Marcon con un tocco raffinato fa suonare l’11-12. Rousseaux regala il 12-14, Marcon c’è anche in fase offensiva e conferma il gap (13-15), Ortolani (7 punti nel parziale, 56%) fa un buco nel taraflex (14-16) e Buijs allunga (14-17 tempo Liu-Jo). Ortolani mura il +4 (14-18), Garzaro mura il +5 (14-19), mentre Chiappafreddo prova Prandi e Andjelic; Buijs chiude il 15-20, Arrighetti mura ancora (15-21 tempo Chiappafreddo), Ortolani allunga di nuovo (15-22) e la UYBA vola veloce al 16-25 (attacco out Fabris).

Quarto set: Paggi a muro tenta la fuga (6-4), Marcon risponde bene da posto 4 (7-6) pareggiando poi con l’ace dell’8-8; il parziale è equilibrato, con Paggi che mura il 12-11 del tempo tecnico. Rondon con doppio attacco di prima intenzione realizza un piccolo break per la Liu-Jo (16-14 time-out Parisi), ma due errori delle padrone di casa ripareggiano i conti (16-16); Buijs e Arrighetti non ci stanno (18-18), Ortolani supera al termine di un bellissimo scambio (18-19). Due muri consecutivi di Fabris (7 punti nel set) ribaltano lo score (20-19) mentre sul 20-20 entra Michel per Garzaro. Proprio Michel realizza il 21-21, ma poco dopo prende il muro di Heyrman (23-21); Ortolani spara out il 24-21, Piccinini chiude 25-21.

Tie-break: Parisi conferma Michel per Garzaro, il muro di Heyrman fa chiamare subito tempo a Parisi (5-3). Piccinini e Rousseaux allungano (7-3), Marcon spara out l’8-3. Al cambiocampo la UYBA si presenta con Bianchini per Marcon, ma il trend del parziale non cambia: la UYBA prova il recupero (9-5 Arrighetti doppietta), Piccinini regala il 9-6 e Chiappafreddo interrompe il gioco. Nel finale la Liu Jo ritrova solidità e chiude con Fabris (15-11).

Il tabellino

Liu Jo Modena – Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-2 (19-25, 28-26, 16-25, 25-21, 15-11)

Liu-Jo Modena: Rousseaux 18, Perinelli (L), Heyrman 16, Paggi 9, Prandi, Andjelic 1, Petrachi ne, Ruseva ne, Piccinini 19, Fabris 19, Maruotti, Rondon 5. All. Mauro Chiappafreddo. Secondo allenatore Enrico Barbolini. Battute errate: 10, vincenti: 2. Muri: 20.

Unendo Yamamay Busto Arsizio: Ortolani 23, Garzaro 6, Bianchini, Michel 2, Leonardi (L), Marcon 10, Spirito, Sloetjes, Buijs 21, Arrighetti 20, Wolosz 4, Petrucci ne. All. Carlo Parisi, secondo allenatore Massimo Dagioni. Battute errate: 6, vincenti: 5. Muri: 8.

Arbitri: Puecher – Gelati

Spettatori: 3000 circa (150 da Busto Arsizio)

In “Gallerie” le foto della partita (di Gabriele Alemani)

Tra poco qui sotto gli highlights video della partita (di Roberto Danieli):

Ufficio Stampa UYBA – Giorgio Ferrario