Metalleghe Sanitars Montichiari: poker a Bolzano

Montichiari fa poker a Bolzano

Volksbank Sudtirol Bolzano 2

Metalleghe Sanitars Montichiari 3

(25-23, 27-25, 18-25, 14-25, 13-15)

Volksbank Suditirol Bolzano: Cumino 1, Ceron, Papa 14, Gentili 11, Porzio 16, Menghi 8, Bertolini 1, Giora, Waldthaler, Korobkova 22. Lib: Medaglioni. All. Bonafede, Comper.

Metalleghe Sanitars Montichiari: Guatelli 9, Rebora 11, Dalia 2, Zanotto n.e., Musti De Gennaro 6, Alberti 6, Saccomani 25, Zampedri, Milani n.e., Gravesteijn 18. Lib: Portalupi. All: Barbieri, Scatoli.

Arbitri: Christian Palumbo e Walter Stancati.

Note: durata dei set: 26’, 36’, 27’, 23’, 18’. Bolzano: 3 battute punto e 13 errori, 50% di positività in ricezione e 5 errori, 32% in attacco e 19 errori, 9 muri. Montichiari: 4 battute punto e 6 errori, 60% di positività in ricezione e 4 errori, 33% in attacco e 10 errori, 19 muri.

Montichiari è in finale. Affronterà San Cascianon (foto di Matteo Marini)

Montichiari è in finale. Affronterà San Cascianon (foto di Matteo Marini)

BOLZANO Ed è poker. In trasferta a Bolzano, la Metalleghe Sanitars Montichiari centra la quarta vittoria stagionale contro le padrone di casa della Volksbank Sudtirol, superandole dopo più di due ore di gioco intenso con il punteggio di 2-3. Seppur con fatica, al PalaResia le bresciane riescono con testa e cuore a recuperare un gara difficile, archiviando palla dopo palla i due set iniziali, vinti dalle locali, e spadroneggiando nei tre successivi; grazie soprattutto a 19 muri e ad una super Saccomani, le biancorosse si portano così a quota 46 punti, mantenendo la testa della classifica senza sentire più così pressante il fiato del San Casciano sul collo: le toscane, sconfitte per 3-1 da Monza, rimangono infatti a quota 43. La sfortuna, però, continua a perseguitare le monteclarensi, che dal secondo set in poi devono rinunciare a Musti De Gennaro, caduta male dopo un muro e costretta ad uscire per un leggero fastidio al ginocchio destro: “Dopo la gara di questa sera, devo fare di nuovo i complimenti al mio gruppo – ha affermato il tecnico della biancorosse Leonardo Barbieri -. Le mie ragazze, infatti, non solo hanno dimostrato di sapere giocare un’ottima pallavolo, ma anche di saper soffrire riuscendo poi ad alzare la testa. Nei primi due set è mancata soprattutto la nostra difesa: oltre a farci sorprendere dai colpi delle avversarie, noi siamo stati imprecisi, anche perché questo è un fondamentale in cui solitamente ci comportiamo bene. Il secondo set si è deciso per episodi, ma abbiamo cominciato a lavorare bene a muro: è chiaro poi che Montichiari ha saputo uscire da una situazione davvero difficile riuscendo poi ad imporsi. Per quanto riguarda Lulama, sembra che sia solo una botta, niente di grave, anche se verificheremo nei prossimi giorni. Al suo posto è entrata Rebora, che ha firmato una prestazione super, così come Saccomani. Brave tutte”. “La classifica? Siamo molto felici di essere riusciti a staccare il Bisonte di tre punti – ha poi commentato il general manager Franco Zampedri -. Finalmente la fortuna è dalla nostra: ora dobbiamo dare il massimo e continuare a comportarci bene fino alla fine del torneo”.

Brutto avvio nel primo set per le biancorosse, subito sotto 3-1: la grinta di Dalia e compagne, però, non tarda ad arrivare e, dopo il 4-4, si gioca sul filo dell’equilibrio. La situazione si sblocca dopo il 6-6: qui, infatti, le padrone di casa riescono a guadagnare prima un break di +2 e poi di +5. Il tabellone segna 15-10, e Montichiari deve nuovamente rimboccarsi le maniche per avvicinarsi alla avversarie: si lotta punto a punto ed è 19-19, poi 21-21 e, infine, 23-23. Gli sforzi delle ospiti, però, non sono sufficienti per fermare la Volksbank Sudtirol che, sfruttando un’invasione commessa nell’altra metà campo, chiude 25-23.

Nel secondo set Bolzano prosegue la sua corsa, scappando immediatamente sul 5-1. La Metalleghe Sanitars fatica ad imporre il proprio gioco, e il 10-3 lo dimostra: ci vuole una reazione, e Montichiari – si sa – ha carattere. Si torna quindi a lottare, con le bresciane che con caparbietà macinano punti e riescono a ricucire lo strappo, recuperando sul 17-17 e 20-20. Le redini del set, finora sempre nelle mani del Bolzano, passano poi alle ospiti: le biancorosse volano sul 20-22, ma le padrone di casa non demordono, portandosi prima sul 23, poi sul 25 pari e poi trionfando 27-25.

Si torna in campo e, dopo un inizio combattuto, una Metalleghe Sanitars sempre più convinta e motivata alza la voce portandosi sul 4-8. La Volksbank diminuisce il divario fino ad acciuffare le avversarie sul 12-12, ma a comandare resta Montichiari che, con un buon muro, riesce finalmente a condurre andando sul 15-19 e poi ad avere la meglio per 18-25.

Nel quarto set le squadre tornano a darsi battaglia: dopo il 7-7, però, sono di nuovo le ragazze di coach Barbieri a prendere prepotentemente il sopravvento, conquistando ancora con l’aiuto del muro un devastante e definitivo break di 11 punti che equivale al 14-25.

Si va quindi al tie break, il secondo stagionale per Montichiari. Nel quinto set la Metalleghe Sanitars non può lasciarsi sfuggire la vittoria: si parte a razzo, ed è 0-3, 5-8, 9-12 e 13-15.

 

Lorena Turelli
addetto stampa Promoball Vbf