Le Ali di Padova insuperabili replicano il 3-0 con l’Ata Trento

LeAli insuperabili replicano il 3-0 con l’Ata Trento

LeAli di Padova stanno realizzando un’impresa da lasciare senza fiato, venti vittorie su ventidue partite tra Campionato e Coppa Italia, malgrado gli infortuni e malgrado i continui inserimenti di nuove giocatrici, anche giovanissime, che però sono riuscite ad integrarsi nei ritmi della squadra con fluidità e grande capacità. Il team, così versatile, continua a tenere il campo con grande energia grazie alla guida strategica di coach Luca Chiappini e a tutto lo staff che sta lavorando a pieno regime. La partita con l’Ata Trento si conclude con lo stesso risultato dell’andata, 3-0 per Padova e vede l’applaudito ritorno di Manuela Caponi che riesce subito a piazzare tre punti a muro e tre in attacco. Ottimi risultati anche per Trevisan, Medea e D’Angelo che oggi ha egregiamente sostituito Secco, bloccata da un infortunio, realizzando ben 9 punti al pari di Dall’Ora.

In cima alla classifica costantemente da quattro mesi Medea e compagne non sottovalutano nessuna avversaria e si preparano scrupolosamente per ogni sfida anche in vista della Final Four che le attende fra poco più di un mese. Nel fine settimana sono stati sorteggiati anche gli abbinamenti, in semi finale LeAli di Padova affronteranno il Fenera Chieri 76 Torino, venerdì 18 aprile alle 21 mentre il Trentino Rosa giocherà alle 18.30 con il Gimam Ags Volalto di Caserta. La grande finale sarà il giorno dopo, sabato 19 aprile. Intanto il Consorzio de LeAli di Padova si sta muovendo per organizzare questo importante appuntamento a Padova e sta coinvolgendo la città nella scelta del logo, le votazioni sono aperte fino a lunedì 10 marzo sul sito www.volleyproject.it.

Studio 55 Ata Trento – Le Ali di Padova Volley Project 0-3 i set 18-25 (25) 22-25 (28’) 21-25 (25’)

Studio 55 Ata Trento: Antonucci 4, Gasperini (L), Bottura 9, Prandi (K), Ceschini, Fontanari, Bogatec 8, Zeni, Festi 2, Filippin 7, Corradini 1, Mezzi 9. All. Mongera

LeAli di Padova Volley Project: Scardanzan, Trevisan 14, Dall’Ora 9, Bedin (L), Caponi 6, Grassini, Medea 14, Forzan, Secco, D’Angelo 9, Segalina, Bertolotto 1. All. Chiappini.

LA PARTITA
Primo set e in campo Padova già si vedono alcune novità, Ilaria D’Angelo sostituisce Secco fuori per infortunio e oggi torna anche Manuela Caponi. La partita inizia abbastanza bilanciata ma gli attacchi di Medea e il muro di D’Angelo portano al primo TO Tecnico in vantaggio 8-4. L’Ata tenta la rimonta con ottimi servizi 11-12. D’Angelo gioca sulle mani del muro e ci riporta in vantaggio dopo un break di quattro punti consecutivi di Trento 12–13 e Trevisan sul muro out porta Padova al 14-16 alla seconda pausa tecnica. Al 14-18 Trento chiama il time out. Padova scappa avanti 17-23. Medea da zona quattro mani fuori e punto del 18-25. Zero a uno Padova.

Per il secondo set si riparte da dove avevamo finito Medea da zona quattro 2–2. Padova troppo fallosa in ricezione e Trento prova la fuga 8-2 al primo TO tecnico. Medea vince un contrasto a rete e fa respirare la squadra dopo sette punti consecutivi di Trento 9–3. Doppio ace di Medea 9–6, doppio errore Trento 10-8. Ace di Angelo e bella pipe di Trevisan e Padova pareggia 13-13. L’Ata perde concentrazione e al secondo TO tecnico LeAli si portano avanti 13-16. Due errori Padova portano Chiappini a chiamare tempo. Medea d”astuzia e siamo di nuovo avanti 19–20. Errori al servizio in entrambi i campi, 22-22 si riparte dalla parità. Trento chiama tempo al 22-24 dopo un bel lungo linea di Trevisan ma rientra con un errore in attacco e Padova vince anche il secondo set 22–25. Zero a due Padova

Terzo set, Trento parte bene ma Padova recupera 3-3. Un muro su D’Angelo chiude uno scambio lunghissimo 6–4. Trento arriva al primo TO tecnico in vantaggio 8–6. Ace Trento 11–7. Dall’Ora mura la pipe di Trento e fa respirare Padova 11 – 9, poi Trevisan rincara con un bel ace 13-11. Trento è ancora in vantaggio al secondo TO tecnico 16–15. Muro di Caponi e LeAli in vantaggio 16–17. Trevisan mura la fast di Trento 17–20 ma un doppio errore al servizio e le avversarie risalgono 19-22. Dal’Ora gioca sul muro e riguadagna il servizio 20 – 23. Rientra Caponi. Trento tira fuori e Padova vince set e partita 21-25. Zero a tre Padova

Ufficio Stampa Le Ali Padova