Vittoria in quattro set per la UYBA nell’anticipo

_DSC10048-1Vittoria in quattro set per le farfalle nell’anticipo della 7a di ritorno del campionato di volley femminile serie A1 al Palayamamay contro la Robur Tiboni Urbino.

Davanti ad oltre 3600 spettatori le farfalle conquistano così tre punti importanti per la classifica, in attesa dei risultati delle gare di domani. La Unendo Yamamay è stata brava a cambiare pelle in corsa: la squadra di Parisi infatti, vinti agevolmente i primi due parziali, ha perso ad inizio terzo set Francesca Marcon, uscita per un dolore alla schiena.

L’assenza della capitana, fino a quel momento assai positiva in fase di ricezione e difesa, ha tolto inevitabilmente qualità alla seconda linea bustocca, ma la “nuova” UYBA ha saputo comunque trovare le risorse per “uscire dal buco”. Dopo un pò di smarrimento nel terzo set, conquistato dalle ospiti, nel quarto parziale le farfalle, in campo con la coppiaBianchini-Spirito e con Michel (positivo ingresso per l’inglese con 4 punti e l’80% in attacco) dentro per Garzaro, hanno chiuso i conti, trascinate da una costante e solida Ortolani, premiata MVP del match, a segno 20 volte (43% offensivo) e brava anche in fase difensiva. Wolosz ha trovato, soprattutto nei primi due parziali, grandi risposte anche dalle proprie centrali, in particolar modo da Arrighetti, decisiva con 17 punti (uno in più di Buijs) con il 74% offensivo e 3 muri.

A tratti alto il livello del muro-difesa bustocco, con Leonardi autrice dei soliti “miracoli” in seconda linea e sempre sul pezzo in ricezione (65% perfette). Per Urbino, capace di una gara coraggiosa e positiva, Santini è risultata la migliore realizzatrice con 14 punti.

Sala stampa (video sulla pagina ufficiale UYBA di Google+! http://gplus.to/uyba)

Negrini: “Molti meriti sono della Unendo Yamamay, che ha giocato un’ottima partita, soprattutto con il muro-difesa. Nel quarto set invece abbiamo un pò mollato noi”

Ortolani: “Siamo state brave a rimanere concentrate e attaccate alla partita dopo l’uscita di Marcon e a ciudere la partita nel quarto set. Personalmente sono soddisfatta della mia gara, continua dall’inizio alla fine. Andiamo avanti partita dopo partita, ora dovremo affrontare le squadre più in alto in classifica, ma sono fiduciosa. La nazionale? Non ci ho ancora pensato, la famiglia e mia figlia sono il mio primo pensiero”

Micoli: “Abbiamo pagato la nostra difficoltà nel mettere a terra la palla, soprattutto nelle situazioni di break point, ma non solo. Troppe situazioni banali mal gestite hanno fatto il resto. Sono comunque soddisfatto di questa prestazione che è sicuramente un passo avanti rispetto alle ultime uscite”

Parisi: “Non sono soddisfatto dell’atteggiamento della squadra dopo l’uscita di Marcon. Cisky è uscita a inizio set e, dopo un comprensibile iniziale sbandamento, potevamo e dovevamo fare meglio. La nostra battuta è stata deficitaria e il nostro muro ha concesso troppi mani-fuori, pur lavorando a tratti bene favorendo la nostra difesa. Ho fiducia in questa squadra, ma affrontiamo una partita alla volta”.

La gara in pillole: Carlo Parisi inizia con Wolosz – Ortolani, Garzaro – Arrighetti, Marcon – Buijs, Leonardi libero. La Robur Tiboni risponde invece con Brcic – Kostic, Leggs, Thibeault, Negrini – Santini, Carocci libero.

Primo set ben giocato dalle farfalle, con Arrighetti (6, 71%) e Garzaro (4, 80%) positivissime e muro-difesa da incorniciare con Marcon e Leonardi tuttofare in seconda linea. Garzaro con tre primi tempi e Arrighetti (muro + fast) partono forte ma l’avvio è equilibrato (7-6), Buijs inchioda il primo mini-break (8-6). Kostic (attacco e muro) impatta subito (8-8), ma sui servizi di Garzaro la UYBA torna a +3 (11-8 Buijs), Kostic al servizio regala il primo 12-9 alle farfalle. Urbino non molla e Brcic di prima riagguanta il pari (12-12), Arrighetti e Marcon rispondono bene ed è 15-13. La capitana attacca bene anche il 16-14 e il 17-15, Buijs chiude uno scambio bellissimo e fa 18-15 (time-out Urbino). Ortolani allunga (19-15), Garzaro porta al 20-16. Nel finale Leonardi fa i numeri in difesa, Arrighetti e Ortolani consolidano il vantaggio e la stessa Arrighetti fissa lo score sul 25-19.

Secondo set nettamente vinto dalle farfalle, con Arrighetti (6, 71%) che si dimostra in super serata e Ortolani che a metà parziale attacca e difende da campionessa. Due pipe di Buijs lanciano la UYBA (6-4), ma Kostic e il muro di Thibeault ribaltano il punteggio (6-7); Negrini tiene avanti le ospiti (8-9), ma due muri di Wolosz e Buijs riportano sopra la UYBA (12-10). Ortolani difende tre palle nello scambio e Buijs chiude il 13-10, Ortolani allunga ancora (14-10) e Micoli ferma il gioco; Arrighetti attacca e mura fino al 16-11, Buijs e Ortolani portano a 6 il vantaggio con Urbino che chiama ancora time-out (18-12). Marcon con il mani-out trova il 20-14 e nel finale la UYBA amministra fino al 25-15(chiude una doppietta di Arrighetti, per Urbino dentro Escobar e Zecchin).

Terzo set: la UYBA perde subito Marcon dolorante alla schiena (dentro Bianchini) e la qualità del gioco di seconda linea biancorosso ne risente inevitabilmente. Urbino vince il set nonostante la buona prova di Ortolani (6, 67%). Urbino conduce in avvio (4-8 Leggs+Negrini), Ortolani prova il recupero attaccando con profitto da 2 e da 4 (7-9); Thibeault fa suonare la campana dell’8-12, Ortolani col servizio propizia il 10-12, ma Negrini a muro tiene ancora alte le quotazioni ospiti (11-14); Leggs e Brcic di prima allungano (11-16) e Parisi ferma il gioco. Thibeault firma l’ace dell’11-18, poi Bianchini e Ortolani provano a riaccendere la speranza (14-19 tempo Urbino) ma le ospiti non si distraggono e arrivano veloci al (nel finale dentro Michel per Garzaro).

Quarto set: Parisi conferma in campo Michel per Garzaro e Bianchini (con Spirito in seconda linea) per l’infortunata Marcon. L’avvio biancorosso è veemente (4-0 ottima Ortolani ancora) e la UYBA riesce a mantenere l’inerzia del parziale a proprio favore (Ortolani 11-6, Michel 12-6); l’ace di Negrini (12-9) induce Parisi al time-out, Kostic arriva al -2 (13-11), ma Arrighetti e Buijs respingono la minaccia (16-12); Arrighetti mura e fa saltare tutto il pala (18-14), Ortolani attacca bene in lungolinea il 20-15 e nel finale la UYBA controlla e chiude con Bianchini 25-19.

Il tabellino

Unendo Yamamay Busto Arsizio – Robur Tiboni Urbino 3-1 (25-19, 25-15, 17-25, 25-19)

Unendo Yamamay Busto Arsizio: Ortolani 20, Garzaro 6, Bianchini 3, Michel 4, Leonardi (L), Marcon 4, Spirito, Sloetjes ne, Buijs 16, Arrighetti 17, Wolosz 3, Petrucci ne. All. Carlo Parisi, secondo allenatore Massimo Dagioni. Battute errate: 10, vincenti: 0. Muri: 5.
Robur Tiboni Urbino: Carocci (L), Giombetti, Negrini 8, Zecchin, Thibeault 10, Santini 14, Escobar, Casoli ne, Kostic 12, Brcic 5, Guidi ne, Leggs 10. All. Stefano Micoli. Secondo allenatore: Santarelli. Battute errate: 8, vincenti: 2. Muri: 7.
Arbitri: Zanussi – Ravallese
Spettatori: 3623
Incasso: 15276 euro

Ufficio Stampa UYBA – Giorgio Ferrario