#CoppaItaliaA2: Forlì domina e vince

VOLLEY 2002 FORLI - VOLLEY SOVERATOAttesa la sfida tra le due potenze del campionato cadetto di volley femminile, Volley 2002 Forlì e Volley Soverato, che anticipa di qualche settimana lo scontro diretto che, stando così le cose, potrebbe addirittura decidere la promozione diretta.

La storia parla decisamente a favore di Soverato: su 5 incontri in tutte le competizioni, 4 sono stati vinti dalle calabresi, tutti i più recenti. Ma la storia di questa stagione vede favorita sulla carta Forlì, la squadra predestinata alla promozione diretta, costruita per vincere, che tuttavia deve scontrarsi con una compagine cresciuta gara dopo gara e arrivata allo scontro diretto dell’ultima giornata del girone di andata talmente agguerrita e preparata da fare lo sgambetto proprio alla allora capolista. Ora viaggiano su binari che tuttavia non sono paralleli, ma destinati ad incontrarsi… come accade oggi a Ravenna!

Lucia Fresco mette giù il primo pallone della finale di Coppa Italia di A2: il clima è caldissimo, e nonostante la distanza sono i tifosi di Soverato i più rumorosi… chi gioca realmente in casa in terra di Romagna? L’emozione gioca brutti scherzi a Forlì nei primi scambi: qualche imprecisione di troppo in regia costringe all’errore l’attacco della squadra in maglia arancione, che deve attendere il potente attacco in diagonale di Smirnova per mettere a segno il primo punto (1-4). Si scioglie definitivamente la tensione con il muro di Saccomani su Fresco: la schiacciatrice romana con Assirelli costruisce una barriera difficile da superare se non con un po’ di astuzia, come fa Begic con una pipe trasformata in pallonetto. Ma proprio grazie all’arrivo in prima linea di Laura, Forlì ritrova la sua spinta e rimette in piedi il set (5-6). Gioca bene la fast, Balboni, sull’ottima ricezione di Aguero, e la squadra di Vercesi aumenta la pressione grazie alla presenza sotto rete di Strobbe (8-8). Prende ben presto il largo Forlì, registrando tutti fondamentali e ritrovando coraggio dopo un inizio pieno di tensione. l’ace di Aguero lancia definitivamente la sua squadra nel set: Soverato non trova soluzioni convincenti in attacco, Smirnova e Aguero coprono ottimamente la seconda linea in difesa insieme a Ferrara, e l’accoppiata servizio-muro risulta decisiva per scavare il solco sempre più alto che separa Forlì dalle avversarie (22-14). Luca Secchi continua a dare fiducia al sestetto di partenza, ma Soverato stenta a ripartire: un errore al servizio di Cumino concede dieci set point a Forlì, che chiude con Aguero alla prima occasione (25-15)

VOLLEY 2002 FORLI - VOLLEY SOVERATOIl secondo set sembra rispecchiare il primo: Soverato scende in campo senza il solito mordente e Forlì ne approfitta subito portandosi avanti di sette lunghezze (11-4). Melissa Donà cerca di prendere in mano la squadra: la schiacciatrice veneta, elemento essenziale per qualsiasi squadra soprattutto nella categoria cadetta, non aveva certamente brillato nel primo parziale come tutte le compagne: un attacco vincente e due ace cercano di rilanciare le calabresi nella rincorsa al secondo set. E in effetti… era impossibile che Soverato fosse “quella Soverato”. Per un soffio, quello che permette alla palla di Aguero di sfiorare le dita di Fresco stese a muro, Soverato non pareggi i conti dopo il muro di Travaglini, ma adesso la squadra di Secchi è lì, a due sole lunghezze dopo l’attacco di Smirnova che capitalizza il salvataggio miracoloso di Gibertini (17-15). Ancora qualche difficoltà in contrattacco: su palla imprecisa diventa difficile per Donà superare efficacemente il muro di Forlì, che proprio grazie a questo fondamentale ritrova punti e sicurezza (21-17). L’ottima super di Balboni per Laura Saccomani apre la strada alla parte finale del set, che proprio grazie alle combinazioni della regista con il suo schiacciatore arriva velocemente: ancora Balboni risolve ottimamente una situazione difficile servendo una fast in aventi a Strobbe, che senza muro, ancora una volta, non perdona (25-21)

Migliora ancora la partenza nel terzo set per Soverato: Secchi non cambia nessuna pedina, attende che la sua squadra scenda in campo per davvero, ma non sarà comunque facile contro una determinatissima Forlì. Ci vuole però una partita perfetta, perché oggi Forlì può contare sulla capacità di gestire l’imprevedibile, capacità affida alle mani di Martina Balboni, tecnica, lucidità, e una freddezza che le ha permesso di superare il momento iniziale di tensione per sfoderare una prestazione maiuscola, degna della massima serie. Molto merito all’organizzazione di gioco di Forlì, se Soverato, decisamente sotto tono in questa occasione, non riesce a ritrovare il giusto atteggiamento in campo: ogni tentativo viene smorzato dalle giocatrici in maglia arancione, sempre presenti e attente in ogni fondamentale.

Si chiude quindi in tre set la sfida tanto attesa: doveva essere una partita equilibrata, e invece Volley 2002 Forlì si è imposta nettamente lasciando alle avversarie ben poco spazio. Se le calabresi sapranno trarre da questa sconfitta il giusto insegnamento, in campionato ne vedremo ancora delle belle.

Martina Ricca

Foto Rubin/LVF