#EuroVolleyW, Plak: “Spero che arriveremo al top”

Celeste Plak, schiacciatrice della nazionale olandese (foto eventolive.it)

Celeste Plak, schiacciatrice della nazionale olandese (foto eventolive.it)

Rotterdam – Un Europeo vissuto partendo dalla panchina, un ingresso in finale pieno di energia e voglia di imprimere una svolta. Celeste Plak, entrata per una Balkestein-Grothues in difficoltà contro le cime del muro russo, non è riuscita con la sua Olanda a cambiare il risultato finale. Però, al termine dei tre set, è stata una delle migliori orange di giornata con 10 punti, il 44% d’attacco e 3 muri.

Un avversario semplicemente più forte di voi in questa finale?
Sicuramente la Russia giocato molto bene. Guardandola dal mio punto di vista, vincere l’oro sarebbe stato il coronamento perfetto del torneo, ma penso che stasera sarò contenta di avere la mia medaglia d’argento vicino al letto.

Sei soddisfatta dell’Europeo giocato dall’Olanda?
Sono molto soddisfatta, anche del fatto che 11mila persone siano venute a tifare per noi in finale.
È una splendida cosa che la pallavolo sia oggi tanto considerata nel nostro Paese.

Un pubblico come quello dell’Ahoy Arena è senz’altro una grande emozione per un’atleta.
È stato splendido vedere quanto la gente ci abbia sostenuto oggi: ogni punto, ogni minuto hanno urlato per noi e hanno provato a spingerci alla vittoria.

Che bilancio tracci di questo primo periodo di lavoro con Guidetti?
Quando Giovanni è arrivato il primo giorno ha detto che voleva vincere una medaglia ai Campionati Europei. Oggi ha mantenuto la promessa. Sono molto contenta con lui: guardate dove siamo adesso e dove eravamo l’anno scorso. Posso solo parlare bene di lui e spero che insieme raggiungeremo altre medaglie, altri titoli: spero che arriveremo al top.

Ogni volta che sei entrata dalla panchina hai ricevuto un’ovazione. Che effetto fa essere una delle beniamine del pubblico?
Che cosa volete che vi dica? È davvero un piacere!

 

A cura di Stefano Pagli