La finestra sul… maschile: Macerata chiude al primo posto

lube macerataNoi di Pallavoliamo.it siamo andati ad assistere all’ultima partita di Campionato di serie A1 di volley maschile, che ha visto la squadra di casa, la Cucine Lube Banca Marche Macerata, scendere in campo contro la Copra Elior Piacenza. Il bottino finale era alto, il primo posto in classifica e la qualificazione diretta alla CEV Champions League. La partita è stata vinta 3 a 0 a favore della squadra di casa. A fine partita, abbiamo incontrato alcuni dei protagonisti di questa vittoria: il capitano Ivan Zaytsev, il palleggiatore, nominato anche MVP della partita, Michele Baranowicz e l’allenatore Alberto Giuliani.

La migliore Lube del 2014 proprio contro Piacenza nell’ultima giornata del Campionato. Grande Lube e grande vittoria anche dal punto di vista psicologico.

zaytsevZaytsev: “Abbiamo concluso la stagione nel migliore dei modi, guardando le statistiche prima della partita, abbiamo chiuso con 33 set vinti e 3 persi in casa, credo che sia un risultato straordinario, senza mai perdere una partita siamo sempre stati primi, a eccezione della scorsa giornata, quindi chiudere così contro la Copra è stato molto bello.

Abbiamo espresso un ottimo gioco corale che è stato molto incisivo e molto deciso. Al servizio gli abbiamo messi sotto pressione, anche se sappiamo che il loro gioco si sviluppa grazie alla ricezione buona quindi credo che oggi, siamo andati sulla linea di nove metri con la mente libera e abbiamo fatto molto bene.

Siamo tanto contenti per questa vittoria e sono molto orgoglioso di essere il capitano di questa squadra. Poi dal punto di vista psicologico questa vittoria vale tanto; ognuno di noi sa quello che vale e quindi la cosa giusta è quella di dimostrarlo ogni volta che scendiamo in campo”.

baranowiczBaranowicz
: “Ci voleva una bella prestazione e una bella vittoria, indipendentemente dal primo posto, che sicuramente fa piacere, avevamo bisogno di fare una bella partita come questa, una bella iniezione di fiducia. Abbiamo fatto molto bene in battuta e in difesa, come in attacco.

Dobbiamo continuare a lavorare così e pensare che non siamo i favoriti e dobbiamo lottare per quello che vogliamo. Caratteristica comune in questo campionato è stata: la disparità di rendimento in trasferta e in casa, Piacenza ha perso 2 volte qui, noi 2 volte in Emilia.Grandissimo il clima di accoglienza, anche stasera, da parte del pubblico, sarebbe bello giocare così tutti i playoff, ma per adesso pensiamo ai quarti. Giovedì si scenderà di nuovo in campo per l’inizio dei playoff, ma siamo abituati a questi ritmi veloci per via della Champions”.

giuliani lube macerataGiuliani: “Una bella vittoria, devo dire che in casa ci è accaduto molto spesso. Questa squadra ha finito una Regular Season da incorniciare, se non fosse per qualche partita non vinta, ma comunque giocata e lottata; credo che siamo l’unica squadra in questo campionato ad aver fatto sempre punti e questo la dice lunga sul fatto che i ragazzi, apparte qualche flessione che hanno avuto, caratterialmente ce la stanno mettendo tutta.

Siamo contenti perché credo che sia la prima volta che la Lube fa per quattro anni consecutivi la Coppa dei Campioni e questo è un traguardo storico del quale vado orgoglioso. In questa partita, abbiamo battuto bene e sbagliato poco. Un calo di pressione, più fisico che mentale, c’e stato a metà del secondo set, su una battuta di Simon, molto aggressivo e di Fei, né siamo usciti con pazienza e tecnica, giocando con il muro che è quello che mi piace, anche se alcune volte non riusciamo ad essere lucidi per farlo. Credo che l’autostima, vincendo 3 a 0 contro Piacenza possa crescere, accusare di meno del calo dei punti di riferimento fuori casa, questo dobbiamo migliorare”.

Marta Spagnolo
foto di Maurizio Spalvieri x Cucine Lube Banca Marche Macerata Volley