#A1Fvolley, Imoco Conegliano espugna il PalaNorda

_DSC8371_PallavoliamoImoco Volley Conegliano ricomincia da dove aveva lasciato. Le pantere, Campioni d’inverno, sbancano nettamente il PalaNorda nell’anticipo della 1^ giornata di ritorno della Master Group Sport Volley Cup e si confermano in vetta alla classifica: il 3-0 alla Foppapedretti Bergamo giunge al termine di un match lottato nel primo parziale e poi gestito con relativa facilità. Tutte le reduci dei tornei pre-olimpici sono in campo e si prendono la scena, a cominciare da Megan Easy, top scorer con 17 punti e il 71% di realizzazione offensiva. Ben coadiuvata da Adams, che al centro attacca con il 70% e realizza 4 muri. Se la squadra di Davide Mazzanti gira a mille, serata storta per le padrone di casa, che faticano in tutti i fondamentali e si arrendono in fretta dopo un primo set quasi rimesso in piedi. Squilli da Aelbrecht e Barun – entrambe con 9 punti all’attivo – ma è troppo poco per contrastare la capolista.

“Abbiamo cominciato con calma, poi abbiamo preso il nostro ritmo – commenta Serena Ortolani -. Le americane sono tornate solo tre giorni fa, dovevamo sistemare i nostri riferimenti e poi è andata bene. Sono contenta per com’è andata stasera, era importante spingere per quello che potrà arrivare in futuro, in Campionato e in Coppa Italia”. “A un certo punto abbiamo smesso di fare tutto, abbiamo un po’ mollato e questo mi dispiace – ammette Eleonora Lo Bianco -. L’Imoco è fortissima tecnicamente e fisicamente, ma se le lasciamo fare quello che vogliono non c’è partita. Abbiamo lasciato cadere anche alcune palle facili. La sosta non ci ha fatto bene, a fine 2015 stavamo trovando tutti i meccanismi, ricominciare non è semplice”.

La prima Foppapedretti dell’anno è uguale all’ultima del 2015, con Barun opposta a Lo Bianco, Aelbrecht e Frigo al centro, Plak e Gennari schiacciatrici di posto 4 e Cardullo libero. Mazzanti sceglie al centro la neo arrivata Lucia Crisanti in coppia con Adams. Palleggiatrice è Glass, con Ortolani opposta. Le bande sono Easy e Robinson, De Gennaro il libero.

L’inizio di partita è di marca ospite, Easy firma in veloce successione il 2-5 e il 2-6. Il coach di casa opta subito per un cambio, dentro Sylla per Plak. E le rossoblù si avvicinano nel punteggio, approfittando dell’errore di misura di Robinson, che subito dopo sigla il 7-10. Il fallo di palleggio di Glass vale il 9-11, l’incomprensione della statunitense con Crisanti il 10-11. Easy spinge il 10-13, mentre il muro di Aelbrecht su Robinson scuote il PalaNorda (11-13). Crisanti e Ortolani non passano, 13-13 e time out discrezionale chiamato da Mazzanti. E’ di nuovo Easy a tenere avanti le pantere, poi diagonale di Barun e altro fallo chiamato a Glass: 16-16. Due punti di Ortolani scrivono il 17-18. Sull’ace fortunoso di Frigo, gira il punteggio: primo vantaggio Foppa sul 19-18. Gennari fa 21-20, l’Imoco ribalta e sul 21-22 Lavarini ferma il gioco. Lo Bianco vince il duello a rete con Adams, 22-22. Entra Paggi per aumentare l’impatto del muro, ma Easy non se ne cura e guida le compagne al 22-24. Il primo set point è vanificato da un’invasione sull’attacco di Barun, il secondo è quello buono grazie a Ortolani: 23-25.

Nel secondo parziale si rivede Plak nella metà campo rossoblù, ma è ancora l’Imoco a prendere le redini della gara aumentando l’incisività del muro con l’ispirata Adams. La difesa di casa non tiene vivo un pallone non impossibile, sul 3-7 Lavarini interrompe il gioco per parlarci su. Aelbrecht a segno con due fast, poi un recupero pazzesco di De Gennaro anticipa il 5-10 sull’errore di Plak. Si prolungano gli scambi, ne esce per due volte vincitrice Bergamo, la seconda volta con il muro di Frigo (8-10). Si rientra ed ecco di nuovo Sylla in posto 4, mentre cambio gialloblù con Santini per Robinson. Easy scaglia un tuono nei 3 metri e al time out tecnico è 10-12. Gennari si fa murare e poi va out, 10-14. Sul 13-16 Lavarini tenta anche la carta Mori per Lo Bianco al palleggio, la Foppa resta viva grazie ai frequenti errori al servizio delle ospiti. Ortolani fa 14-18, poi trova l’ace che sfrutta l’incomprensione tra Gennari e Cardullo. Sbaglia Frigo due volte e 14-21, le subentra Paggi. Assolo delle pantere, di Crisanti la fast che conduce al set point (15-24). Ne sfumano due, al terzo il tocco vincente di Easy: 17-25 e 0-2.

Imoco lanciatissima in apertura di terzo set, la fast sulla riga di Adams vale l’1-6. Out invece l’attacco della rientrante Robinson, 4-8. La Foppa non riesce a infastidire la distribuzione di Glass, sul turno di servizio di Ortolani si arriva al 5-11. Barun passa, Glass sbaglia e 8-11. Robinson riceve e piazza sulla riga, al time out il margine è ancora rassicurante per le pantere. Che allungano ulteriormente fino al 9-16. Lavarini prova a invertire il trend chiamando time out. Aelbrecht prova a dare energia alle compagne, 13-21. Ma questa sera le gialloblù hanno un’altra marcia, il tocco di seconda di Glass scrive la fine del match: 16-25.

Il resto del programma, come di consueto, sarà integralmente trasmesso in live streaming domenica su LVF TV. Alle 17.00 l’interessante sfida tra Unendo Yamamay Busto Arsizio e Savino Del Bene Scandicci. Alle 18.00 quattro partite che coinvolgono le squadre tra la seconda e la quinta posizione della classifica. La Pomì Casalmaggiore sarà di scena sul campo dell’Obiettivo Risarcimento Vicenza, con una Nicole Fawcett in più la Igor Gorgonzola Novara si prepara ad affrontare il Sudtirol Bolzano. Al PalaGeorge di Montichiari la sfida tra la Metalleghe Sanitars e la Nordmeccanica Piacenza, infine Il Bisonte Firenze ospiterà al Mandela Forum la Liu Jo Modena.