Volksbank Südtirol Bolzano in emergenza contro Rovigo

Volksbank Südtirol Bolzano – Domani a Rovigo a caccia dei punti salvezza con una formazione in emergenza

Il match di andata (Th. Benelli)

Il match di andata (Th. Benelli)

BOLZANO, 15 MARZO 2014 – Gli esami non finiscono mai, seconda puntata. E stavolta per il Volksbank Südtirol Neruda si tratta dell’esame di matematica: se infatti domani dal campo della Beng Rovigo le altoatesine dovessero uscire con almeno due punti in valigia, ecco che – alla luce degli altri incontri – potrebbe arrivare la salvezza a quattro giornate dal termine. La classifica infatti dice che, a cinque giornate dalla fine della regular season, la squadra di coach Bonafede ha 11 punti di vantaggio sulla coppia in fondo alla graduatoria formata da Reggio Emilia e Gricignano. Domani entrambe sono alle prese con impegni durissimi (soprattutto le campane in casa della capolista Montichiari) per cui, come detto, una vittoria altoatesina potrebbe essere decisiva per tirare un sospiro di sollievo con un mese di anticipo.

È altresì indubbio che il match di domani, soprattutto per le rodigine già salve, vale molto anche in chiave playoff. Rovigo (27 punti) infatti occupa il sesto posto in condominio con Pavia, e la prima squadra che insegue il settimo posto è proprio Bolzano, staccata di quattro lunghezze. Considerato che Pavia domani gioca a San Casciano (vicecapolista) e che anche Monza e Scandicci (appaiate a quota 28) sono alle prese con impegni delicati, si preannuncia una giornata avvincente.

Ma ecco il commento di coach Fabio Bonafede alla vigilia del match: “Ho letto da qualche parte che Rovigo sarebbe stata considerata la Cenerentola del campionato. Beh, con tutte le giocatrici di categoria che ha la società veneta, mi sembra proprio un’affermazione fuori luogo. Anzi, se c’era una squadra che aveva come unico obiettivo la salvezza, questa è proprio la nostra, che nel roster ha il 50% di atlete altoatesine di cui 5 esordienti in A2. Per noi Rovigo non rappresenta la partita dell’anno, quelle le abbiamo giù giocate. Ho come l’impressione che si voglia caricare di significati e di agonismo un match che per noi è assolutamente normale. Va da sé che se il clima dovesse essere infuocato, noi siamo pronti. Detto questo, confermo la mia grande stima e simpatia nei confronti di una società che ha vissuto la B1 con noi e che come noi ha meritato il passaggio in A2”.

QUI BOLZANO. Coach Fabio Bonafede avrà a disposizione l’intera rosa ma con due problemi fisici non da poco. L’alzatrice Mary Cumino infatti ha praticamente saltato la settimana di allenamenti per la febbre alta e solo ieri sera ha rimesso piede in palestra. Anche se in condizioni non ottimali comunque giocherà, con Camilla Giora pronta a darle il cambio in caso di necessità. Anche la banda Noemi Porzio è alle prese con un problema al braccio sinistro ma sarà della partita seppur non al 100% della condizione. Per il resto Korobkova opposto, Papa in banda, Menghi e un’altra centrale con Medaglioni libero.

QUI ROVIGO. Anche coach Stefano Ferrari deve fare i conti con l’assenza importante di Stefania Pistolato, la schiacciatrice trentina infortunatasi durante il match casalingo con Gricignano: per lei lesioni al menisco e al legamento crociato del ginocchio e necessità di ricorrere all’intervento chirurgico. Inizialmente quindi dovrebbero giocare Peluso in regia e Agostinetto opposto, al centro Brusegan e Nardini, in banda Crepaldi e Rossini.

GLI ARBITRI. La partita di domani sera sarà diretta da Danilo De Sensi (1° arbitro) e Giuseppe De Simeis di Lecce. De Sensi, 40 anni, nel ruolo A dal 2013, quest’anno ha diretto 5 gare di A2 femminile (compresa la sconfitta per 3-2 di Rovigo a Reggio Emilia) e una partita di Coppa. De Simeis invece ha 41 anni, è nel ruolo A dal 2012 e quest’anno ha fischiato 2 gare di Coppa sempre con Rovigo protagonista: vittoria a Sala Consilina negli ottavi, sconfitta casalinga nei quarti con Monza. In A2 femminile invece ha diretto tre gare.

IL MATCH DI ANDATA – All’andata al Palaresia finì con un netto 3-0 per le padrone di casa, con le venete mai in partita tranne che nel secondo set chiuso ai vantaggi. Top scorer furono Papa (18 punti) per Bolzano, Brusegan (9) per Rovigo.

IN RADIO – Tutte le partite del Volksbank Südtirol, sia in casa che in trasferta, saranno trasmesse da Radio Nbc con collegamenti flash dai campi.

Ufficio stampa Volksbank Südtirol Bolzano
Responsabile: Paolo Florio