Obiettivo Risarcimento trova il secondo successo consecutivo

L’Obiettivo Risarcimento trova contro Monza il secondo successo consecutivo
”Grande gioco di regia quasi una magia”

Obiettivo Risarcimento – Saugella Team Monza 3-0 (25-23, 25-18, 25-19)

Obiettivo Risarcimento: Pastorello 10, Peretto 13, Sestini ne, Lanzini (L), Milocco 12, Andreeva ne, Baggi 9, Ghisellini 3, Fiori ne, Fronza 12, Cialfi ne. All. Rossetto

Saugella: Bruno 6, Viganò 11, Garavaglia, Baldoni, Saveriano 1, Ravetta 9, Bonetti 9, Garbet 2, Facchinetti, Nomikou ne, Pastrenge (L2), Aricò 2, Bisconti (L1). All. Mazzola

Arbitri: Rolla e Saltalippi da Perugia

L’Obiettivo Risarcimento voleva vincere e lo ha fatto, vendicando l’amara sconfitta dell’andata e facendo così un bel regalo a se stesso ma anche a mister Rossetto, che festeggiava oggi il compleanno.
Le biancoblu hanno sofferto in avvio, inseguendo Monza con cinque punti di svantaggio fino alla metà del primo set, ma una volta ingranata la marcia giusta – e preso il tempo a muro – le avversarie non avuto scampo, con Ghisellini che ha replicato la gran prova della scorsa settimana, mandando a nozze le sue attaccanti.
Una vittoria che dà morale e un senso alla stagione che continua, tre punti che riportano in alto le quotazioni dell’Obiettivo Risarcimento per quel che può essere un tentativo di riagganciare il treno per i play off, un traguardo che, ci tiene a precisare Rossetto, “se si raggiunge bene, altrimenti nessun problema”.

Biancoblu in campo con la stessa formazione della scorsa settimana, vale a dire Ghisellini-Peretto a formare la diagonale palleggiatrice-opposto, Milocco e Baggi in banda, Pastorello e Fronza al centro, Lanzini libero.
I primi scambi sono equilibrati, poi Monza trova un buon turno al servizio per il 3-7. Le biancoblu provano in un paio di occasioni ad accorciare, ma si trovano ad inseguire a cinque lunghezze di distanza fino all’11-16, con Rossetto che stoppa il gioco. Cresce il muro delle biancoblu con Pastorello e Baggi, Ghisellini smista bene il gioco ed ancora con il muro arriva il ventiquattresimo punto. Monza annulla il primo set-ball,m poi trova un’altra buona serie al servizio, annullandone altre due. Rossetto chiama il time-out e al ritorno in campo ci pensa Pastorello e siglare il 25-23.
Nel secondo set è l’Obiettivo Risarcimento a servire meglio e trovare il primo vantaggio con l’ace di Peretto sul 6-4. Pastorello allunga in fast e a muro, altro ace di Peretto per il 16-10. Le biancoblu giocano bene, tengono in ricezione e controllano bene gli attacchi delle avversarie; Fronza trova un altro ace e alla seconda occasione Peretto chiude 25-18.
La musica continua al ritorno in campo, con i centrali che rispondono presente e Peretto che spinge per il 15-8. Quando però il set sembra avviarsi alla conclusione, ecco la reazione delle brianzole, con Rossetto costretto al time out sul 19-16, ma Monza recupera un’altra lunghezza prima del rush finale tutto biancoblu, con Milocco che chiude 25-19.
Soddisfatto coach Rossetto: “Pur soffrendo in ricezione sul servizio incisivo delle avversarie, siamo riusciti a lavorare bene grazie alle buone mani di Ghisellini che ha forzato il gioco al centro e anche su palle relativamente difficili abbiamo messo alla frusta la loro difesa con Peretto, Milocco e Baggi. I 9 muri contro l’uno di Monza dimostra che l’organizzazione tattica ha ben funzionato: sapevamo come si sviluppava il loro gioco e le ragazze sono state brave a mettere in pratica la teoria. Poi la difesa… che anche oggi ci ha consentito di mantenere netto il divario: non ci siamo mai tirati indietro, neanche sui palloni più difficili”.

Alida Pretto
Ufficio Stampa Volley Towers